mercoledì 6 settembre 2017

John Banville - Dov'è sempre notte



Dopo la pausa estiva, rinfrancati da nuove letture, riprendiamo alla grande con un Grande, l'irlandese John Banville (1945), capace come pochi di radicare un noir intensamente umano in un ambiente storico e sociale rivissuto con precisione, la Dublino cattolica e perbenista degli anni '50, piena di pub dove annegare profonde solitudini. Solo è anche Mr Quirke, protagonista di Dove è sempre notte (2007), medico affermato ma vedovo da anni di una donna della buona borghesia, incline all'alcol ma fedele a un suo codice morale e non privo di un forte senso di onestà. E quando Quirke sorprende suo cognato, famoso neonatologo, intento a falsificare una cartella clinica in presenza del cadavere di una giovane donna, non ha dubbi o scrupoli e comincia un'indagine che lo porterà a scoperchiare verminai segreti dell'alta società e a rischiare la propria vita, prima di giungere a una verità dolorosissima che avrebbe preferito non scoprire mai. Giallo d'autore, questo di Banville, che ci ha colpiti sia per la sofisticata cifra stilistica (da accostare alla prima P.D. James), sia per il notevole approfondimento psicologico dei personaggi, sia per il realismo della trama, amara ma aperta infine a una speranza di giustizia (in singolare affinità con l'ultima pagina del Giorno della civetta del nostro Sciascia).



* Luigi Guicciardi (Modena, 1953) è uno scrittore e insegnante di italiano, docente di lettere. Di lontane origini siciliane, ha creato il personaggio del commissario Cataldo, protagonista di una serie di romanzi polizieschi. 
La 16° indagine del commissario Cataldo è reperibile nelle migliori librerie o ordinabile sul circuito online: Una Tranquilla Disperazione